L’uomo si realizza se è capace di sedersi a terra a livello dell’altro e parlare con lui finché non gli diventa amico

Proverbio Malawi

Arte migrante organizza serate aperte a tutti, con l'intento di creare inclusione attraverso l'arte: partecipano studenti, migranti, senza dimora, lavoratori e disoccupati, giovani e anziani.

Le nostre serate si dividono in 3 momenti:




Negli anni il gruppo si espande e oggi esistono diversi gruppi territoriali attivi in varie città italiane da nord a sud: Bologna, Modena, Torino, Cuneo, Como, Reggio Emilia, Imola, Palermo, Modica, Padova, Settimo Torinese e Latina.

I progetti di Arte Migrante vanno anche oltre il tradizionale incontro settimanale e oggi si organizzano serate in bar e locali, nei centri di accoglienza per migranti e nei dormitori. A Bologna e a Modena è attivo anche il progetto dei Laboratori migranti, laboratori diurni gratuiti e aperti a tutti, per condividere capacità e conoscenze.

Nel giugno 2016 si è svolta la prima edizione del Campeggio migrante, il raduno nazionale di Arte Migrante: tre giorni di laboratori, conferenze, attività di gruppo ed eventi musicali e artistici per conoscersi e confrontarsi su temi quali l’educazione alla pace, diritti umani, migrazioni, nuove povertà.